Seleziona una pagina

Il lavoro di oggi riguarda la sostituzione di due condizionatori fissi che servivano per la climatizzazione di un ufficio in Grosseto, la sostituzione si è resa necessaria a causa di uno sbalzo di tensione che ha danneggiato le schede degli split.
IMG_20151202_092421La prima fase del lavoro riguarda il recupero del gas nell’unità esterna e lo smontaggio del condizionatore interno posizionato nell’ufficio, poiché il vecchio apparecchio usava come gas refrigerante R22 (tipo di gas non più utilizzabile negli impianti di condizionamento e climatizzazione) si è resa necessaria la pulizia delle tubazioni incassate nel muro. Tale operazione si è resa necessaria per poter rimuovere dalle tubazioni tutti i residui di gas mischiato all’olio, i quali provocherebbero dei danni al nuovo climatizzatore installato con gas refrigerante tipo R410.

IMG_20151202_162424La seconda fase prevede il montaggio dei nuovi climatizzatori Mitsubishi Heavy Industries modello SRK-SRC 25 ZMP-S, dopo essersi accertati della perfetta pulizia delle tubazioni Abbiamo installato i nuovi apparecchi interni. Purtroppo l’installatore che aveva montato il precedente impianto per rimediare a degli errori compiuti durante il montaggio aveva utilizzato del silicone per coprire la parte inferiore del condizionatore la quale rimaneva staccata dal muro lasciando vedere le tubazioni, per questo motivo, anche se abbiamo cercato di tagliare la stuccatura durante l’apertura dell’unità interna un poco di silicone è rimasto attaccato all’intonaco provocandone il distaccamento, una volta installato il nuovo split abbiamo provveduto a ripristinare l’intonaco in modo che non si vedesse il muro scrostato. (dettaglio visibile in foto la parte scura asciugandosi diventa bianca come il muro)

Condizionatori MitsubishiL’ultima fase dell’installazione riguarda il montaggio delle unità esterne, tale operazione prevede il fissaggio a parete dei due motori, una volta posizionate le staffe di sostegno e le relative unità esterne abbiamo fatto i collegamenti necessari dopodiché è stata eseguita l’operazione di vuoto nelle tubazioni e nel condizionatore posizionato all’interno, questa operazione va eseguita sempre con la massima cura poiché anche piccole tracce d’umidità comprometterebbero la durata del climatizzatore in questo caso bisogna prestare ancora più attenzione per non rischiare di lasciare tracce del solvente utilizzato in precedenza.

 

GIEMME di Marcello Grotti affiliato Climamio Green Shop viale Emilia, 31 Grosseto